L’associazione che si è data questo nome si propone, come è nel significato più antico e mitologico della pianta e del frutto del nocciolo, di accrescere la conoscenza e la saggezza riconciliandoci con la natura.

Come la verga del rabdomante, per l’appunto fatta di legno di nocciolo, così è intento dell’associazione Avellana, riportare alla luce metodi e tecniche di millenaria storia per il mantenimento dello stato di salute.

Il ramo di nocciolo con attorcigliati due serpenti è simbolo della medicina, antica saggezza unita alla scienza al servizio dell’uomo e di tutto ciò che lo circonda nel rispetto reciproco.

L’esigenza di comprendere l’uomo nella sua interezza, di corpo, intelletto e spirito, in armonia e in disarmonia, muove l’uomo a divenire guaritore di se stesso attingendo alla grande fonte che è la natura in cui è immerso e che gli offre oltre che il nutrimento e i rimedi per curarsi, anche calore, luce, colori, suoni, odori, movimento ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *